menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vigili urbani

Vigili urbani

Vigili urbani, in strada meno della metà degli effettivi

Scoppia la polemica dopo l'inchiesta pubblicata dal Mattino. Sui 2.075 agenti in servizio in città, uno su quattro è dirigente sindacale, 700 sono ultracinquantenni, 590 inidonei

Vigili Urbani di Napoli, scoppia la polemica dopo la pubblicazione di un’inchiesta de Il Mattino, in cui il giornalista Luigi Roano esamina con attenzioni i “numeri”, che sono a dir poco incredibili: sui 2.075 vigili urbani in servizio in città, uno su quattro è dirigente sindacale, 700 sono ultracinquantenni, 590 inidonei. Questo significa che solo un mero esiguo può effettuare turni in strada e coprire l’intera area cittadina.

Il Comandante Sementa, di Via Giaxa, ha deciso di adottare un provvedimento straordinario e di spostare di sede in via temporanea una parte del corpo per andare incontro alle esigenze di copertura della città e coniugarle con le legittime esigenze sindacali. La decisione del Comandante viene, però, portata davanti al Tribunale del Lavoro dalla Uil. Dopo aver esaminato i fatti (e i numeri), il tribunale dà pienamente ragione a Sementa, considerando legittimo, data la situazione, il distacco anche di dirigenti sindacali.

La Polizia Municipale opera quotidianamente in condizioni molto difficili, in una città complessa. Mancano risorse e soldi, per questo secondo il Comandante Sementa, in questo momento bisogna fare uno sforzo comune per assicurare il servizio.

Oggi, ancora su Il Mattino, l’assessore alla viabilità (con delega ai vigili urbani) Narducci risponde alle domande del giornalista Marco Toriello, tornando sulla spinosa questione e rispetto ai “numeri” evidenziati il giorno prima da Roano, dichiara “sono corretti e sono certamente disarmanti. A Napoli c’è una grossa anomalia: l’età media dei vigili è superiore ai 50 anni. Avremmo invece bisogno di agenti più giovani, perché quello della municipale è il corpo di polizia che più di tutti lavora in strada”.

L’assessore dice anche che in strada ci sono circa 800 vigili urbani, cioè meno della metà degli effettivi e a breve ci saranno nuovi pensionamenti. Nonostante con l’ultimo concorso del 2010  ci siano stati 170 nuovi assunti, questo non basta a fronteggiare l’emergenza, ma, dichiara Narducci, “Più di questo non possiamo fare, a causa dei vincoli del Patto di stabilità. Assumeremmo volentieri altri giovani, ci darebbero una piccola boccata d’ossigeno, ma non possiamo”. Per questo motivo, dice ancora l’assessore a Toriello, a marzo verrà presentato un piano per ridurre le inidoneità, anche attraverso visite mediche più rigorose.

Narducci, che spiega di condividere la sentenza del tribunale del Lavoro riguardo la decisione del Comandante Sementa, sottolinea anche però che la polizia municipale, considerato la condizione in cui si trova e la mancanza strutturale ormai di risorse, sta facendo un lavoro straordinario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento