menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente multe a San Vitaliano: manca il conto corrente 

La vicenda va avanti da mesi, ma il sindaco Antonio Falcone assicura: a breve saranno risolti i problemi con la Sogest "per raggiungere una gestione ottimale delle contravvenzioni"

Comincia a far quasi sorridere (e ridere) la storia che va avanti ormai da alcuni mesi a San Vitaliano. Certamente vicenda più unica che rara quella che riguarda i vigili della cittadina, impossibilitati a elevare multe e a elaborare i dati riportati sui verbali.

Una realtà che, lo scorso mese, era stata pubblicizzata dal gruppo consiliare d'opposizione 'La Scelta', guidato da Rosalia Masi, in un manifesto. Tutto nasce quando, alcuni mesi fa, l'esecutivo guidato dal primo cittadino Antonio Falcone ha deciso di optare per una piccola rivoluzione, passando a una gestione diretta delle contravvenzioni - sia in materia di codice della strada che in materia ambientale o edile - e preparando così una gara d'appalto per l'acquisto di attrezzature e software. La suddetta gara, però, non è mai andata a buon fine.

Dunque, si è avuto lo smantellamento dell'ufficio e del servizio di polizia municipale condannando i vigili ad un immobilismo operativo. Ma questo non è l'unico punto interrogativo, in realtà, intorno al sindaco. Falcone aveva annunciato infatti l'introduzione delle guardie di quartiere, ausiliari di pubblica sicurezza che avrebbero accompagnato la polizia municipale nell'esercizio delle funzioni di tutela dell'ordine pubblico. Guardie che, in realtà, non hanno mai fatto la propria comparsa a San Vitaliano.

Ma torniamo alla vicenda delle multe. I caschi bianchi, come dicevamo, sono dunque impossibilitati a fare il loro lavoro. Se fino a poco tempo fa sia i tributi che le multe erano di competenza della Cerin, dopo l'interruzione dei rapporti tra l'azienda e il Comune, nella gestione dei tributi è subentrata la Sogest. Eppure, come ammette lo stesso Falcone, il conto corrente per il pagamento delle multe non è stato ancora aperto. Un ultimo tentativo di rassicurazione però c'è e arriva proprio in queste ore dal primo cittadino: a breve, almeno così sembra, sarà avviata un convezione con l'azienda allo scopo di raggiungere finalmente una gestione ottimale delle contravvenzioni.

Intanto, la questione dell'immobilismo dei vigili ha suscitato grandi malumori in consiglio comunale. Per il segretario del Pd Pasquale Pizzini, si tratta di una vicenda che paga le conseguenze delle lentezze decisionali dell'amministrazione, oltre che delle divisioni interne dell'esecutivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento