Viaggio da incubo Capodichino-Malpensa: "In aereo senza mascherina, poi ammassati per i bagagli. E piovevano insetti..."

L'assurdo racconto di quanto ha vissuto la giornalista Rossella Burattino, sul Corriere della Sera

La sua disavventura, da Napoli Capodichino a Malpensa, è di quelle che stanno vivendo in molti in questo periodo post lockdown. La giornalista e scrittrice Rossella Burattino ha descritto sul Corriere della Sera un viaggio diventato della speranza senza troppe ragioni.

Innanzitutto sull'aereo protesta perché gli altri viaggiatori non indossano la mascherina. "Hanno indossato la mascherina come poggia mento, come orecchino o addirittura portandola come una pochette a mano". Lo fa notare a steward e hostess, ma loro dicono di non poterci fare niente. "Sono rimasta veramente colpita dal comportamento dei membri dell’equipaggio di Alitalia (steward e hostess) e dall’atteggiamento del personale di controllo a Malpensa. Ho protestato anche allo scalo varesotto però le mie parole hanno lasciato il tempo che trovavano", spiega.

Era convinta di poter viaggiare in aereo con il figlio di 6 anni la giornalista, pensava "le persone sarebbero state più diligenti e avrebbero rispettato le regole". Non è andata così: "Mi sono sbagliata di grosso", racconta. "All’uscita dell’aereo un’altra sorpresa: entriamo nel bus della Sea e cadono insetti dal tetto. Chi li aveva addosso sui vestiti, chi in testa. Una cosa terribile!". Scarafaggi? No, coleotteri giapponesi provenienti da Novara. Sembra uno scherzo ma è tutto vero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da incubo anche il ritiro bagagli, con ammassati "i passeggeri provenienti da Napoli e da Barcellona (come era scritto sul monitor). Abbiamo aspettato dai 20 ai 30 minuti. È stato lì che ho fatto le mie rimostranze ad un addetto dello scalo. Se l’Enac ha deciso di vietare il bagaglio a mano e far spedire anche i trolley di piccole dimensioni si creano per forza assembramenti al ritiro". E un viaggio simile non può finire che con la ciliegina sulla torta: "Il mio bagaglio non è arrivato". Dov'era? Rimasto a Napoli, chiaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Tragedia della strada in via Arenaccia, c'è una vittima

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento