Sito di trasferenza temporaneo in via Brecce, la protesta dei cittadini

Il sito dell'area ex Icm sarà utilizzato per un periodo non superiore ai 90 giorni nell'ambito del programma relativo al deposito temporaneo di rifiuti, in concomitanza con lo stop programmato del termovalorizzatore di Acerra

La protesta dei cittadini in via Brecce

"Nella mattinata di giovedì abbiamo bloccato gli ingressi del sito di trasferenza temporaneo di via Brecce. Siamo nauseati dalla puzza che investe le nostre case a causa della presenza dell’immondizia stipata all’interno dell’area”. Salvatore Fragalà è uno dei rappresentanti dei cittadini che vivono nelle prossimità del sito di trasferenza dell’Asia in via Brecce, e che in questi giorni stanno protestando a causa del cattivo odore che investe le abitazioni nelle vicinanze.

Il sito dell'area ex Icm sarà utilizzato per un periodo non superiore ai 90 giorni nell'ambito del programma relativo al deposito temporaneo di rifiuti, in concomitanza con lo stop programmato del termovalorizzatore di Acerra per la manutenzione decennale. 

"Grazie alle nostre proteste abbiamo ottenuto un incontro a Palazzo San Giacomo con l’assessore all’Ambiente del Comune di Napoli Raffaele Del Giudice che ci ha promesso un nuovo tavolo il prossimo 17 settembre. Ci ha detto che nel frattempo si provvederà alla sanificazione del sito. Ha aggiunto che, purtroppo, le condizioni attuali non permettono l’eliminazione dell’umido da via Brecce. La sua promessa è che, in seguito al periodo di criticità, si provvederà entro i prossimi sei mesi a riconvertire il sito, che verrà destinato esclusivamente ai rifiuti ingombranti. Per correttezza abbiamo deciso di sospendere la protesta, ma attendiamo di accertare i risultati, altrimenti torneremo agli ingressi", ha aggiunto Fragalà.

"I cittadini della zona orientale di Napoli – afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – continuano a segnalarci il cattivo odore che sono costretti a sopportare a causa della presenza del sito di via Brecce. Monitoreremo con la massima attenzione l’evolversi della questione, i cittadini di Napoli est hanno il diritto di respirare aria salubre e non puzzolente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento