menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La “via del falso”: scoperti vestiti contraffatti sull'asse Nola-Barletta

Erano venduti in alcuni negozi dell'hinterland napoletano come originali. Il sequestro è del valore di oltre 100mila euro

Sono stati sottoposti a sequestro, a Barletta, articoli e accessori "griffati" dal valore di oltre 100mila euro. L'operazione è dei finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, scattata nell'ambito di un'inchiesta della Procura della Repubblica di Nola sulla vendita nei negozi dell'hinterland partenopeo di capi di abbigliamento contraffatti.

Le indagini sono partite da un controllo effettuato in un negozio di Nola, dove le Fiamme Gialle avevano individuato e sequestrato oltre 600 capi d'abbigliamento firmati, esposti come originali ("Dsquared", "Marcelo Burlon", "Philipp Plein", "Ralph Lauren", "Fred Perry", "Gucci", "Fendi", "Burberry") ma in realtà contraffatti.

È stata quindi tracciata l'origine della merce, ed individuato il fornitore, una ditta individuale con sede a Barletta operante nel settore del commercio all'ingrosso di abbigliamento e accessori.

La perquisizione della sede ha permesso di trovare, stoccati in un locale adibito a deposito, 3.765 pezzi contraffatti e articoli per l'etichettatura e il confezionamento di abbigliamento.

Il titolare del negozio di Nola e il fornitore, un 42 enne pugliese, sono stati denunciati per contraffazione, ricettazione e frode in commercio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento