Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Piazza Enrico de Nicola

Il maggio più freddo da 30 anni: vento forte a Napoli, due feriti

I rami di un albero di piazza De Nicola si sono abbattuti su due volanti della polizia. Gli agenti che si trovavano uno all'interno di un'auto e l'altro all'interno della seconda vettura sono rimasti feriti

Maltempo

È ufficialmente il maggio più freddo degli ultimi 30 anni: almeno stando alle serie storiche del portale Ilmeteo.it, citate in una nota dal direttore, Antonio Sanò. "Non accadeva dai freddi anni '80 quando le discese polari continuavano spesso fino a giugno o inizio di luglio". La colpa è del già noto nucleo di aria fredda denominato Ginevra che da latitudini artiche sta valicando le montagne dalla Porta della Bora. Il peggio deve ancora arrivare: il cuore, cioè il nucleo più freddo di Ginevra, raggiungerà tutto il centro-nord nelle prossime ore con temporali e raffiche di vento e con il ritorno della neve a 1000-1200m anche sugli Appennini. Domenica le piogge interesseranno soprattutto il centro e la Campania.


VENTO FORTE, DUE FERITI - Il forte vento che si è abbattuto sulla città da due giorni ha spezzato due rami di un albero situato in piazza De Nicola, nel centro di Napoli. I due pesanti rami si sono abbattuti su due volanti della polizia. Due agenti che si trovavano uno all'interno di un'auto e l'altro all'interno della seconda vettura sono rimasti feriti. I due poliziotti sono finiti all'ospedale ma le loro condizioni non sono gravi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il maggio più freddo da 30 anni: vento forte a Napoli, due feriti

NapoliToday è in caricamento