Venditore di cocco napoletano arrestato nel Salento: deve scontare una condanna per rapina

Era in Puglia per una vacanza/lavoro

(foto di repertorio)

 Nella tarda mattinata, gli agenti della sezione Volanti hanno fermato per un controllo, T. V. classe 1961 di Napoli. Da accertamenti emergeva che a carico dell'uomo un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 30.01.2019, dalla Procura della Repubblica di Napoli-Ufficio esecuzioni penali, a seguito di una condanna per rapina, alla pena della reclusione di anni 2, mesi 5 e giorni 28, motivo per il quale veniva tratto in arresto e associato presso la Casa Circondariale di Lecce a disposizione dell'AG.

Lo stesso si trovava nel Salento in località Torre Chianca, via Mare Ionio, per una vacanza/lavoro: vendeva cocco sulle nostre spiagge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(foto di repertorio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, divieti e limitazioni per feste e cerimonie: tutte le decisioni di De Luca

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Boom di contagi in Campania, nuova ordinanza di De Luca: scuole chiuse e restrizioni sociali

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento