Cronaca San Giovanni a Teduccio / Via Marina dei Gigli

"Pane e carciofi abusivi venduti per strada tra lo smog"

"Si continua a vendere il pane abusivo e tossico prodotto dalla camorra e anche altri prodotti dalla provenienza incerta": la denuncia

Pane abusivo via Marina (Foto Borrelli)

 E’ servito a poco il blitz realizzato qualche settimana fa da parte di Carabinieri e Polizia di Stato a Napoli e provincia, secondo la denuncia del leader degli ecorottamatori Verdi Francesco Emilio Borrelli e del Presidente dell' Unipan l'associazione dei panificatori della Campania Mimmo Filosa: “si continua a vendere il pane abusivo e tossico prodotto dalla camorra e anche altri prodotti dalla provenienza incerta”.

“Domenica mattina pane, noccioline, carciofi, frutta e verdura provenienti quasi certamente da campi tossici e venduti in mezzo alla strada anche in zone ultra trafficate come Via Marina in mezzo allo smog e vicino contenitori dei rifiuti è un fenomeno che deve essere stroncato con maggiore determinazione e costanza da parte delle forze dell' ordine", prosegue Borrelli.

"Tra l'altro ci risulta che alcuni panificatori siano stati minacciati o avvicinati dalla camorra - conclude Borrelli - affinchè non segnalino più i forni abusivi se vogliono continuare la loro attività senza problemi. La tensione e al massimo e la criminalità sta difendendo con i denti un comparto che genera molta liquidità e che non abbandonerà facilmente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pane e carciofi abusivi venduti per strada tra lo smog"

NapoliToday è in caricamento