menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendite illegali di loculi e cappelle nel cimitero di Napoli: l'inchiesta

Sequestrate tre cappelle gentilizie di particolare rilievo storico dalla Guardia di Finanza. Indagate quattro persone

Una serie di vendite illegali di cappelle e loculi sono stati scoperti dalla procura di Napoli all'interno del cimitero di Poggioreale. I magistrati napoletani hanno delegato i militari della Guardia di Finanza per effettuare i sequestri ordinati dal Gip del tribunale partenopeo proprio in seguito alle indagini che hanno fatto luce sul fenomeno. In particolare da questa mattina, le fiamme gialle hanno effettuato il sequestro di tre cappelle gentilizie di particolare interesse storico con tutti i loculi all'interno.

Il sequestro cautelare è arrivato a seguito di indagini partite da mesi ai danni di due soggetti, un titolare di un'agenzia di pompe funebri e un venditore proprio di cappelle cimiteriali accusati di compravendita irregolare dei posti all'interno del cimitero napoletano. Accanto a queste due figure sono state accostate nelle indagini anche altre due persone: un impiegato comunale alla Direzione servizi cimiteri, addetto a tutti i servizi burocratici di accesso all'interno del cimitero di Poggioreale, e il procuratore degli eredi di una famiglia che era in possesso di una delle cappelle vendute e finite sotto la lente di ingrandimento degli investigatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Attualità

Concorsone Sud 2800 posti: le date della prova scritta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento