rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024

Vaiolo delle scimmie, primo caso campano in isolamento: "Nessuna preoccupazione"

Il Cotugno ha individuato tracce di Monkeypox in un paziente: "Sintomi lievi. Monitoriamo il numero di casi anomalo"

"Il paziente è in isolamento fiduciario, presenta sintomi lievi e non preoccupanti". Alessandro Perrella, direttore Unità operativa malattie infettive emergenti del Cotugno di Napoli, rassicura sulla condizioni del primo caso di vaiolo delle scimmie in Campania. Si tratta di un uomo di 40 anni che presenta febbre, emicrania e vesciche. L'uomo non ha viaggiato di recente, quindi è scattato il tracciamento per capire come abbia contratto la malattia.

"Non siamo assolutamente preoccupati - assicura il medico - e non abbiamo motivi per credere che il virus diventi più aggressivo con il passare del tempo. E' sicuramente molto contagioso, ma è necessario una vicinanza stretta, attraverso saliva nebulizzata o il contatto con le vesciche". 

Per il direttore sanitario dell'Azienda dei Colli, Pasquale Di Girolamo Faraone "...era solo questione di tempo perché registrassimo il primo caso sul nostro territorio. Si tratta di un virus che conosciamo dal 1957 e che non desta preoccupazione. Il motivo per cui lo monitoriamo è l'aumento dei casi nell'ultimo periodo, numeri anomali per la storia del vaiolo delle scimmie. Il Cotugno è preparato a fronteggiare questa sfida ed è in stretto contatto con lo Spallanzani di Roma". 

Si parla di

Video popolari

NapoliToday è in caricamento