Cronaca

Vaccino: “Una testa, una dose”. Passa la linea di De Luca

Figliuolo ha cambiato il criterio di assegnazione delle dosi alle regioni

“Una testa, un vaccino”: lo ha ripetuto costantemente il presidente De Luca nelle sue dirette e questo sarà da oggi l’orientamento anche del commissario Francesco Paolo Figliulo. Il governatore, quindi, può dirsi soddisfatto e nella prossima diretta potrebbe anche abbandonare i toni duri e le contestazioni nei confronti del Governo. Nel corso dell’ultima apparizione sulla sua pagina Facebook ufficiale De Luca aveva annunciato di non voler più partecipare alla Conferenza Stato – Regioni fino a quando il criterio di distribuzione delle dosi di vaccino non fosse stato adeguato in maniera tale da far recuperare alla Campania le dosi arretrate.

Dosi che erano state previste in base al criterio della destinazione, ossia un numero di vaccini Pfizer (destinato a over 80 e personale sanitario) corrispondente all’effettivo numero di destinatari sul territorio, che risulta però inferiore a quello delle altre Regioni. Il criterio non è mai stato accettato da De Luca. Nella prossima ordinanza del commissario Figliuolo si seguirà il principio “una testa, un vaccino”. Questo potrebbe spegnere le polemiche e assicurare alla Campania un lotto di Pfizer comprendente 148.590 dosi rispetto alle 105mila che sarebbero toccate applicando il vecchio criterio basato sugli effettivi destinatari.

Lazio e Campania a esempio hanno lo stesso numero di abitanti, ma la prima ha ricevuto più dosi della seconda perché diverso il numero degli addetti alla Sanità: 228.517 per il Lazio, 99.627 in Campania. E così anche altre Regioni dove ha pesato l’altro criterio: quello della popolazione over 80, penalizzante per la Campania dal momento che la percentuale di anziani qui è più bassa. Il nuovo criterio, e le dosi promesse, rasserenano gli animi tanto da consentire forse a De Luca di riprendere il suo pallino: la vaccinazione di tutti gli abitanti delle isole in modo da renderle Covid Free e programmare la ripresa della stagione turistica. Anche su questo fronte, però, si preannunciano nuove battaglie tra Regione e Governo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino: “Una testa, una dose”. Passa la linea di De Luca

NapoliToday è in caricamento