menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Noto avvocato si “infiltra” nella fila per il vaccino: cacciato

A scoprirlo è stato il direttore dell'Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva

Se le dosi di vaccino anti Covid sono al momento terminate in Campania, a continuare sono invece gli strascichi legati alle operazioni conclusesi ieri. Dopo le polemiche iniziali legate alle lunghe attese di medici e infermieri all’esterno della Mostra d’Oltremare, la giornata di domenica è invece trascorsa senza disagi grazie al ricorso di numeri e di criteri per smistare le persone in attesa. A tenere banco oggi è la notizia di infiltrati, di persone non destinatarie di vaccino in questa prima fase che hanno cercato di intrufolarsi nel sistema. Prontamente smascherati e bloccati.

Tra loro ci sarebbe anche un noto avvocato amministrativista riconosciuto direttamente dal manager dell’Asl Na1 Ciro Verdoliva. Sorpreso in fila e mandato via per fare spazio agli operatori sanitari destinatari di questa prima fase del piano vaccinale. Tra quelli a cui sono stati rifiutati invece figurano anche informatori medico-scientifici, personale non strutturato nelle case di cura convenzionate e cliniche private, medici in pensione. In questi casi si è trattato di specialisti in buona fede che saranno vaccinati solo successivamente. A cercare di anticipare il turno sono stati anche due cittadini, nel loro caso nessuna scusa si è trattato di persone fragili che hanno chiesto di poter essere vaccinate in questa fase. In totale, nella tre giorni di vaccinazioni alla Mostra d’Oltremare, sono stati vaccinate 6.640 persone

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

social

E' in Campania "zona gialla" che si tradisce di più: i dati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento