rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Vaccini anti-Covid somministrati con impiego di medici di base: svolta all'Asl Napoli 3

Si parte la prossima settimana con gli ultraottantenni ai quali sarà somministrato il vaccino Pfizer o Moderna

Parte dall'Asl Napoli 3 Sud la somministrazione delle dosi di vaccino anti Covid con l'impiego dei medici di medicina generale. L'azienda sanitaria locale è la prima in Campania che, nella giornata di oggi, firmerà un accordo con i principali sindacati di categoria.

"Grazie a questo accordo, che è perfettamente in linea con l'intesa sottoscritta a livello nazionale - spiega Vincenzo Schiavo, segretario vicario di Fimmg Campania, - i cittadini potranno vaccinarsi con l'assistenza di quegli stessi medici di famiglia che da sempre si prendono cura della loro salute".

L'accordo prevede l'individuazione di 30 siti vaccinali di concerto tra l'Asl Napoli 3 Sud e i sindaci di 30 comuni di competenza della stessa Asl. L'azienda sanitaria locale provvederà invece a fornire un operatore informatico, due infermieri e due medici di medicina generale, su turni di sei ore ciascuno, con il supporto delle Aft.

Si parte la prossima settimana con gli ultraottantenni - come riferisce l'agenzia Dire - ai quali sarà somministrato il vaccino Pfizer o Moderna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti-Covid somministrati con impiego di medici di base: svolta all'Asl Napoli 3

NapoliToday è in caricamento