Vaccini obbligatori, l'allarme delle Asl: “Non potremo soddisfare tutte le richieste”

In particolare l'antimorbillo rischia di diventare un problema: la copertura a Napoli, data la richiesta imponenete, è molto bassa

Sono 12 in tutto i vaccini divenuti obbligatori in virtù del decreto legge varato nei giorni scorsi dal Consiglio dei Ministri. Le richieste dovranno essere smaltite dalle Asl locali: Ugo Vairo, direttore dell'unità operativa tutela della salute del bambino e dell'adolescente dell'Asl Napoli 1 Centro, esprime preoccupazione.

“Ci stiamo organizzando – racconta Vairo – ma temiamo che le aziende non siano in grado di soddisfare le richieste in tempo utile: il rifornimento di dosi potrebbe essere a rischio". "Per quello che riguarda le dosi antimorbillo – prosegue – in tutta Italia ne servirebbero oltre 800mila e noi, in città, abbiamo una copertura molto bassa, sostanzialmente legata al credito, infondato, che i genitori danno ad una presunta relazione con l'autismo peraltro ampiamente smentita da recenti studi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento