rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
La scoperta / Torre del greco

Cinquanta uova di tartaruga deposte sulla spiaggia di Torre del Greco

La scoperta da parte di un giovane frequentatore del lungomare

Cinquanta uova: sono quelle depositate la scorsa notte sulla spiaggia del litorale di Torre del Greco da una tartaruga marina della specie Caretta Caretta. Ad allertare la sala operativa della locale Capitaneria di Porto è stato un giovane frequentatore del lungomare, che ha notato l'animale in prossimità del Lido del Sole. Il personale di turno, dopo avere invitato il giovane a mantenersi a distanza, si è fatto descrivere il comportamento della tartaruga, che si era immersa nella sabbia. Quindi una pattuglia ha raggiunto la zona per delimitarla con nastro e cartelli, avvisando il titolare di non toccare nulla prima dell'intervento degli esperti.

Nelle prime ore di oggi è giunto sul posto il personale della stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli che, con il supporto della Guardia Costiera, ha prima proceduto a verificare la deposizione delle uova e poi ha deciso di collocare il nido in una posizione più riparata. Il Comune di Torre del Greco sta per emanare, dopo che del fatto sono stati informati il sindaco Luigi Mennella e la dirigente del settore Demanio Claudia Sacco, una ordinanza di interdizione del piccolo tratto di spiaggia interessato, all'interno del Lido Miramare, per tutelare il sito di riproduzione delle tartarughe, evitandone il danneggiamento ed eventuali interferenze per il ciclo riproduttivo. L'attività di monitoraggio e sorveglianza della stazione Anton Dohrn, con il supporto della Guardia Costiera, proseguirà nei prossimi giorni, fino alla schiusa delle uova; un'attività che rientra nell'ambito del progetto europeo Life Turtlenest, coordinato da Legambiente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquanta uova di tartaruga deposte sulla spiaggia di Torre del Greco

NapoliToday è in caricamento