rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
L'intervento / Portici

Si spoglia e si masturba in spiaggia: poi aggredisce i poliziotti

L'intervento degli agenti a Portici

Si è denudato e ha iniziato a masturbarsi in spiaggia a Portici, dando in escandescenza dopo che gli agenti, chiamati dagli altri bagnanti, hanno provato a fermarlo. È successo ieri pomeriggio a Napoli quando gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, sono intervenuti in vicoletto II Marina a Portici per la segnalazione di un uomo che si stava denudando su una spiaggia libera. I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da una donna che, indicando un uomo poco distante, ha raccontato loro che, mentre era in compagnia di alcune amiche, aveva notato l’uomo iniziare a denudarsi completamente a pochi metri da loro per poi iniziare a masturbarsi, incurante della presenza anche di altre persone, compresi minori.

Gli operatori hanno raggiunto l’uomo che, ancora nudo, alla loro vista, ha dato in escandescenze insultandoli e minacciandoli e rifiutandosi di fornire le proprie generalità fin quando, grazie all’ausilio di una volante del Commissariato di Ponticelli, dopo una colluttazione, è stato bloccato. Lo stesso, una volta all’accompagnato presso gli uffici di polizia, si è scagliato contro gli agenti ma, non senza difficoltà, è stato definitivamente fermato. L'uomo, un 30enne di Portici con precedenti di polizia, è stato arrestato per lesioni, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato in quanto, durante le fasi di accompagnamento ha danneggiato il pannello divisorio dell’abitacolo dell’autovettura di servizio; inoltre, è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico, oltraggio a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spoglia e si masturba in spiaggia: poi aggredisce i poliziotti

NapoliToday è in caricamento