menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Guardia Costiera

Guardia Costiera

Cade dal traghetto: rimane in acqua per cinque ore

A lavoro gli uomini della Guardia Costiera di Ischia. Il naufrago è stato trasportato all'ospedale. Sono in corso accertamenti per chiarire le dinamiche dell'accaduto

Gli uomini della Guardia Costiera di Ischia hanno effettuato un'operazione di soccorso recuperando, nelle acque antistanti l'imboccatura del porto, un passeggero della motonave Naiade scivolato in mare e rimasto in acqua per circa cinque ore. La centrale operativa dell'ufficio circondariale marittimo di Ischia aveva ricevuto una chiamata di allerta da parte della motonave Fauno, in procinto di entrare nel porto di Ischia dopo che l'equipaggio aveva udito richieste di aiuto da parte di una persona in mare.

E' stata quindi disposta l'uscita in mare della motovedetta che, dopo pochi minuti, grazie anche alle luci della motonave Fauno e al supporto prestato dal gruppo battellieri e ormeggiatori locali, è riuscita ad individuare l'uomo, recuperato e trasportato nel porto di Ischia.

Il 63enne, sbarcato in banchina, era cosciente ma presentava primi sintomi di ipotermia dovuti al lungo tempo trascorso in acqua. Assistito dal personale della Guardia Costiera, ha riferito di essere partito dal porto di Napoli e, tra Procida e Ischia, di essere scivolato dalla poppa della nave. Il naufrago è stato trasportato all' ospedale Rizzoli per ulteriori controlli sanitari. Sono in corso accertamenti da parte della Guardia Costiera per meglio chiarire le dinamiche dell'accaduto. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento