Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Bagnoli

"Una spiaggia per tutti", parte la campagna in città

La proposta di un referendum per ottenere una spiaggia pubblica in città: "Il 2 per cento dei napoletani possiede una barca, il 98 per cento possiede un costume da bagno"

Il Comitato "Una spiaggia per tutti" al Primo Maggio di Chiaiano

Parte la campagna “Una spiaggia per tutti” con la raccolta firme per un referendum promosso da Assise per Bagnoli, Assise per la città di Napoli, VAS, Cobas , DES Distretto dell’Economia Solidale, Zero81, Comitato Centro Storico, ISKRA, Rete Commons, Coord. parco sociale Ventaglieri, TerzoPianoAutogestito, InsuTV, Caracol, Colettivo BA. FU. CA., Comitato Luigi Vittone, Area Antagonista napoletana, Comitato abitanti Materdei, con il sostegno di moltissimi altre associazioni, gruppi politici e comitati civici del territorio. L’incisivo e significativo slogan del comitato promotore è “il 2% dei napoletani possiede una barca, ma il 98% possiede un costume da bagno”.

PERCHÈ - “Napoli è una città di mare ma non ha una spiaggia pubblica – si legge sul sito www.unaspiaggiapertutti.it -.Negli ultimi vent’anni le istituzioni locali hanno creato nuovi porti (Vigliena), ampliato quelli esistenti (Mergellina), avallato quelli abusivi (Nisida); insomma, si sono mosse per favorire gli interessi di quel 2% di napoletani che possiede una barca. Adesso è giunto il tempo di pensare a quel 98% di napoletani che possiede un costume da bagno e darsi da fare per realizzare la prima grande spiaggia pubblica cittadina”.

DOVE - “2,5 km dall'isola di Nisida – spiega ancora il comitato promotore -al confine comunale con Pozzuoli, circa un decimo del litorale cittadino: un litorale prevalentemente sabbioso e facilmente accessibile, interessato da un programma pubblico di bonifica e riqualificazione. Qui è possibile realizzare una grande spiaggia pubblica per tutti i napoletani, ridislocando le attività esistenti incongrue con questo obiettivo".

I BENEFICI - “La città recupererà finalmente un arenile di due chilometri e mezzo, da destinare per intero ad uso esclusivamente balneare, in cui l’accesso e la permanenza siano rigorosamente gratuiti. Uno spazio pubblico di straordinario valore ambientale da progettare ispirandosi ai migliori modelli europei, per elevare la qualità della vita dei cittadini, riqualificando così davvero l’immagine civile e turistica della città”.

I singoli cittadini che vogliono aderire all’iniziativa possono inviare una mail a info@unaspiaggiapertutti.it mettendo in oggetto: ADERISCO. Anche i non residenti a Napoli possono sostenere l’iniziativa collegandosi al sito dedicato e seguendo le semplici istruzioni.

Anche la federazione provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà sostiene la causa ed aderisce al comitato referendario, come si può leggere in un comunicato: “La segreteria della federazione di Napoli ha partecipato al lancio della campagna referendaria  che si è  svolto  addì 04/04/2012 presso la sala multimediale del comune di Napoli, in via verdi, in cui ha formalizzato il proprio sostegno e la volontà di aderire al comitato promotore per realizzare una grande spiaggia pubblica per tutti i cittadini napoletani. Ne condividiamo in pieno le finalità poiché riteniamo sia fondamentale che gli spazi pubblici vengono restituiti ai cittadini,  che  devono  essere coinvolti non solo nella difesa  dei beni comuni ma anche nella  gestione e nel   governo dei beni comuni stessi   attraverso percorsi condivisi e partecipati dal basso. Ne condividiamo quindi anche le prassi politiche, aperte ed inclusive.   Dove c è democrazia c’è partecipazione popolare diretta. Riteniamo che attraverso forme di democrazia partecipata anzi di democrazia deliberativa si favorisca la partecipazione attiva dei cittadini alla vita civile e politica del proprio territorio, della propria città,.. del paese. Le scelte ambientali, i progetti di bonifica , di riqualificazione di un territorio non possono che realizzarsi attraverso queste prassi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una spiaggia per tutti", parte la campagna in città

NapoliToday è in caricamento