Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Ucraini insultati nel bar: "Siete escrementi. La Russia fa bene a bombardarvi"

Offese proferite anche alla presenza della nipote di 10 anni di uno degli ucraini che erano nel locale

Non bastano le immagini della sofferenza del popolo ucraino per l'invasione della Russia a mostrare un po' di rispetto per la loro condizione. Una brutta pagina di intolleranza arriva da Pozzuoli, dove in una caffetteria alcuni cittadini ucraini sono stati insultati in maniera becera. A segnalare l’accaduto è il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: “In un bar di Pozzuoli, la mattina dello scorso 7 marzo, mio fratello aveva ordinato e portato via due cappuccini d’asporto. Quando è tornato a casa si è accorto che mancavano 5 euro dal resto del conto. E così è tornato alla caffetteria facendo presente il disguido, venendo poi coperto dagli insulti. Che vuoi? Vattene. Io odio l’Ucraina. Voi siete escrementi. Dovete morire tutti quanti. La Russia fa bene a bombardarvi. In Ucraina ci vuole uno come Mussolini per uccidervi". Tali frasi sarebbero state proferite, anche alla presenza della nipote di 10 anni di uno degli ucraini, da parte di una persona che lavora nel locale.

La denuncia

 "Le persone hanno sporto regolare denuncia. E' assolutamente vergognoso. Se sono state davvero pronunciate queste parole, figlie dell’ignoranza, dell’ottusità mentale e dell’arretratezza culturale, fanno ancora più male in un momento storico delicato e complicato come questo. Il razzismo è qualcosa che proprio non riusciamo a concepire e chi continua a ricaderci ha dei seri problemi", denunciano Borrelli e il conduttore radiofonico de La Radiazza Gianni Simioli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraini insultati nel bar: "Siete escrementi. La Russia fa bene a bombardarvi"
NapoliToday è in caricamento