Cronaca

Ucciso a botte dal compagno della madre, sospese le due maestre di Giuseppe

Sono indagate per omessa denuncia

Fiaccolata per Giuseppe

Sono indagate dalla Procura di Napoli Nord per omessa denuncia due maestre di Giuseppe, il bambino di 7 anni ucciso a botte dal patrigno, Tony Essobti Badre, nel gennaio scorso. Le due insegnanti dell'istituto scolastico di Crispano, come disposto dal Miur, sono state sospese dal ruolo e dallo stipendio, per non essere intervenute a tutela del bambino.

Omessa denuncia

Sospesa anche la dirigente scolastica, che non avrebbe dato seguito alle segnalazioni arrivate da altre maestre del piccolo. Il gip contesta loro "un atteggiamento di colpevole negligenza" e la Procura le ha indagate per omessa denuncia, dato che sia il bambino che la sorellina arrivavano a scuola in più occasioni con diversi lividi.

TESTIMONIANZA/VIDEO

Omicidio

Giuseppe era stato picchiato con la sorellina, di un anno più grande, dal patrigno, dopo che i due bambini avevano rotto il letto di casa. Per il bimbo non c'è stato niente da fare, mentre la sorella si è ripresa a fatica dopo essere stata ricoverata al Santobono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso a botte dal compagno della madre, sospese le due maestre di Giuseppe

NapoliToday è in caricamento