Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Portici / Via Libertà

Uccide a coltellate la compagna e poi si suicida lanciandosi dal balcone

I fatti si sono verificati a Portici, a via Libertà

Un uomo di 65 anni ha assassinato la compagna e poi si è tolto la vita lanciandosi dal balcone. È successo questa sera a Portici dove si è verificato l'ennesimo caso di omicidio-suicidio. Protagonista Giovanni Fabbrocini che ha colpito a morte la compagna Maria Adalgisa Nicolai di 58 anni prima di suicidarsi. L'uomo ha colpito la donna a coltellate togliendole così la vita. L'ha colpita con diversi fendenti fino a quando non è stato sicuro di averla uccisa. Ha poi preso la decisione di farla finita, non si sa se in maniera programmata.

Ha così scelto di lanciarsi dal balcone della sua abitazione. I fatti si sono verificati a via Libertà, in pieno centro a Portici. Non sono ancora chiari i motivi del gesto estremo dell'uomo. Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione porticese insieme ai colleghi di Torre Annunziata che si occuperanno di effettuare i rilievi all'interno dell'abitazione. Al momento tutte le ipotesi investigative sono sul campo. La scena del crimine è apparsa molto cruenta agli occhi dei militari. Secondo le prime indiscrezioni sarebbero state rinvenute diverse macchie di sangue in varie zone dell'abitazione. La vittima era una ricercatrice di Scienze e tecnologie alimentari al dipartimento di Agraria dell'Università degli Studi di Napoli Federico II dove si era laureata in Scienze Agrarie nel 1991.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide a coltellate la compagna e poi si suicida lanciandosi dal balcone

NapoliToday è in caricamento