rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Il femminicidio / Torre annunziata / Via Gambardella

Insegnante in pensione uccide la sua badante. Le urla dal balcone “Fai schifo”

Pellegrino Reibaldi, di 81 anni, insegnava matematica al liceo classico “Benedetto Croce”

“Fai schifo, non ti perdonerò mai”. Queste urla hanno accompagnato l'uscita di Pellegrino Reibaldi dalla sua abitazione di via Gambardella a Torre Annunziata. L'insegnante in pensione è in stato di fermo dopo aver sparato alla badante di 67 anni che si occupava di lui e della sorella. L'ex professore di matematica del liceo classico “Benedetto Croce” avrebbe esploso diversi colpi d'arma da fuoco contro la donna. Inutili i soccorsi. All'arrivo dell'ambulanza la donna era già morta. Sul posto sono arrivati sia i carabinieri che il procuratore Nunzio Fragliasso insieme alla sostituta Andreana Ambrosino a cui è stato affidato il fascicolo.

L'81enne è stato interrogato e trasferito. Durante le operazioni dai balconi del grattacielo dove vive, si sono sentite distintamente delle urla di donna che ha gridato più volte: “Fai schifo, non ti perdonerò mai”. L'insegnante, che indossava il cappello con cui lo ricordano anche i suoi ex alunni, si è fermato, ha alzato gli occhi al cielo e poi è entrato nella gazzella dei carabinieri. Non è ancora chiaro il movente dell'omicidio. L'arma utilizzata per il delitto era regolarmente denunciata da Reibaldi. La vittima era di origine ucraina ed era in Italia per svolgere il suo lavoro di assistente agli anziani.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnante in pensione uccide la sua badante. Le urla dal balcone “Fai schifo”

NapoliToday è in caricamento