Turisti russi scippati a Napoli, l'appello: "In quella borsa c'era tutta la nostra vita"

L'appello lanciato a NapoliToday da Svetlana, a Napoli con i suoi genitori:"Siamo disperati. Restituiteci almeno i passaporti e i biglietti aerei"

Svetlana

Doveva essere un Capodanno da ricordare, di quelli che non si dimenticano, per Svetlana Tokarevskikh, suo padre e sua madre, che avevano deciso di trascorrerlo a Napoli. Ma dopo poche ore dal loro arrivo, i tre turisti russi, residenti a San Pietroburgo, sono stati scippati.

E' proprio Svetlana a raccontarlo a NapoliToday: "Oggi siamo arrivati a Napoli. Eravamo in una delle strade vicine alla stazione di piazza Garibaldi, quando qualcuno si è avvicinato a mia madre, rubandole la borsa. Al suo interno c'era tutta la nostra vita: i passaporti russi, i soldi, le chiavi della nostra casa in Russia, i biglieti per l'aereo, carta di credito e il telefonino del mia madre. Mia madre sta molto male. Siamo a Napoli senza nulla e non sappiamo cosa fare. Abbiamo trascorso tutta il tempo con le forze dell'ordine per denunciare l'accaduto. Aiutateci per favore. Speriamo almeno di recuperare i nostri documenti". 

svetlana 2-2-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio dai canali ufficiali della soap

  • Nuova allerta meteo a Napoli, la decisione sulle scuole per lunedì 18 novembre

  • Emergenza strade: un'altra voragine si apre al Vomero

  • Ex calciatori italiani a rischio povertà, l'ex Napoli Stendardo lancia l'allarme

  • Nuova allerta meteo gialla su Napoli e provincia per 24 ore

  • Pioggia e vento su Napoli e Campania, prorogata l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento