Cronaca

Turista rifiutata nel Nord-Est: "Prenotazione cancellata quando hanno saputo che sono napoletana"

"Avevo anche già pagato la stanza. La prossima volta specificherò più chiaramente che sono una terrona", denuncia Lucia

Lucia Marsicano

Brutto episodio che vede protagonista, suo malgrado, una turista napoletana, riportando indietro di decenni la "tolleranza" tra Nord e Sud. A raccontare l'accaduto a NapoliToday è proprio Lucia Marsicano, archeologa e guida turistica, che si è vista negare il soggiorno in una nota località turistica del Friuli quando ha rivelato alla proprietaria della casa vacanze di essere napoletana. 

"Avevo prenotato una casa su una nota piattaforma di prenotazione online in una località turistica del Nord-Est. Allego la mia descrizione e quella del mio compagno di viaggio scrivendo che siamo colleghi di Roma. La prenotazione viene accettata, procedo al pagamento e sembra tutto ok. Ad un certo punto però salta fuori che sono napoletana e il proprietario di casa mi chiede di cancellare la prenotazione. Vuole che lo faccia io per evitare problemi con l'host (probabilmente). Non è la prima volta che mi capita nel Nord-Est una disavventura simile. Ho sicuramente sbagliato io a non dire che sono una terrona. La prossima volta scriverò: mi chiamo Lucia, sono nata a Napoli da genitori Lucani, ma a 12 anni mi sono trasferita a Roma, dove attualmente vivo". E' l'amara denuncia di Lucia. 

AGGIORNAMENTI - "Non volevo offendere i friulani. Sono delusa per l'accaduto"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista rifiutata nel Nord-Est: "Prenotazione cancellata quando hanno saputo che sono napoletana"

NapoliToday è in caricamento