menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boom di turisti a Napoli: "Ma restano gravi problemi in città"

Antonio Izzo, presidente di Federalberghi Napoli: "È necessario implementare il servizio di videosorveglianza, il numero di pattuglie per strada e i presidi fissi"

Una vera e propria invasione di turisti a Napoli. Il ponte del 25 aprile ha confermato gli ottimi risultati in termini di presenze registrati a Pasqua. Ma i problemi restano. Lo sa bene Antonio Izzo, presidente di Federalberghi Napoli. "Il calendario ha favorito una permanenza più lunga con quasi il sold out per 4 notti. Negli anni scorsi la permanenza media era intorno a 1,7 giorni, oggi si superano i 2 giorni. Bisogna, però, aumentare questi numeri, soprattutto nell'arco di tutto l'anno. Ci sono ancora mesi come febbraio o novembre in cui la città è semivuota", ha dichiarato a Il Roma.

Napoli, secondo Izzo, necessita di più giorni per essere conosciuta e soprattutto vissuta. Di certo "la promozione della città sta migliorando, anche se si può sempre fare meglio. Regione e Comune hanno limitato gli errori degli scorsi anni e hanno messo Napoli al centro di un progetto globale di rilancio che può solo far crescere il nostro territorio".

Dove si deve ancora migliorare? "In città restano ancora problemi gravi, basti pensare al decoro urbano e alla sicurezza. È necessario implementare il servizio di videosorveglianza, il numero di pattuglie per strada e i presidi fissi magari su percorsi turistici ben definiti. Un'altra piaga è l'abusivismo alberghiero ed extralberghiero che crea danni tutto il comparto turistico. Infine, la pressione fiscale"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter finisce contro un muro: morto un uomo

  • Cronaca

    Covid in Campania, il bollettino: più di 2mila positivi e 14 decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento