rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
La bella storia

Lavorano a un progetto sui tumori infantili, poi l'amore e il matrimonio

La storia tra due ricercatori nata tra i corridoi del Santobono e il Pascale

Lei, Eva, è una radioterapista dell'ospedale Pascale. Lui, Michele, è un pediatra oncologo del Pausilipon. Un anno fa, grazie a un progetto, siglato all'interno della Rete Oncologica Campana, di radioterapia pediatrica, tra l'Istituto dei tumori di Napoli e il Santobono-Pausilipon, si sono conosciuti. L'amore per la cura dei più piccoli li ha fatti incontrare, prima soltanto da remoto, via computer e via WhatsApp, poi di persona. È nato l'amore tra i due e lo scorso 3 settembre si sono sposati a Venafro nella città molisana dove è nata Eva. Michele Capozza, prima di approdare al Pausilipon si è laureato e specializzato al Gemelli di Roma; Eva ha studiato alla Sapienza e prima di arrivare al Pascale ha lavorato a Milano e Bergamo.

Il reparto dedicato alla pediatria, con macchinari altamente all'avanguardia, installati in ambienti colorati, è stato inaugurato al Pascale il 6 gennaio del 2021 dopo un accordo siglato tra l'Istituto dei tumori di Napoli e il Santobono-Pausilipon. Grazie alla collaborazione tra i due istituti è stato stilato un percorso diagnostico terapeutico assistenziale del paziente oncologico pediatrico sottoposto a trattamento radiante, redatto e sottoscritto dalle diverse figure professionali coinvolte afferenti sia al Pascale che al Santobono-Pausilipon.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavorano a un progetto sui tumori infantili, poi l'amore e il matrimonio

NapoliToday è in caricamento