Domenica, 14 Luglio 2024
L'operazione

Scoperta la banda delle truffe agli anziani: bottino da oltre 100mila euro

Sono 50 gli episodi messi a segno nella provincia di Caserta da 10 napoletani

I carabinieri della Compagnia di Caserta hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di misura coercitiva, emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di dieci persone (due destinatarie di custodia cautelare in carcere e otto agli arresti domiciliari), residenti a Napoli. I delitti contestati riguardano l'ipotesi di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe in danno di anziani. Sono state oltre 50 le truffe consumate o tentate nei confronti di soggetti vulnerabili, residenti prevalentemente in Campania e nelle zone del basso Lazio, accertate nel corso delle indagini, dalle quali i responsabili hanno ricavato un profitto complessivo di oltre 100mila euro in denaro contante, cui va aggiunto il valore di numerosi e preziosi monili e oggetti in oro, consegnati dalle vittime quando non avevano la disponibilità delle somme di denaro richieste.

Le investigazioni, in particolare, hanno consentito di scoprire la stabile ed articolata struttura organizzativa del gruppo criminale, che aveva un preciso modus operandi. Alcuni si occupavano di individuare le zone dove operare, selezionare le vittime, fornire gli apparecchi telefonici ed i veicoli utilizzati per commettere le truffe; altri, invece, erano gli esecutori materiali. Il sistema di raggiro utilizzato dal sodalizio criminale consisteva, infatti, nel contattare telefonicamente le vittime fingendo di essere un parente (solitamente il figlio o il nipote) e di avere un grave ed urgente stato di necessità, con la finalità  di convincere la persona anziana a corrispondere una somma di denaro. Una volta che la vittima aveva abboccato al raggiro, entravano in azione gli esecutori materiali, che si presentavano a casa e prelevavano la somma richiesta o, in caso di assenza di contanti, gioielli e monili in oro. I proventi dei reati venivano poi consegnati dagli esecutori materiali ai capi ed agli organizzatori della compagine associativa, questi ultimi appartenenti ad un medesimo nucleo familiare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta la banda delle truffe agli anziani: bottino da oltre 100mila euro
NapoliToday è in caricamento