"Ho bisogno di soldi, subito": finti familiari raggirano anziani nel napoletano

Contattano telefonicamente le anziane vittime, spacciandosi per familiari e sostenendo di avere immediato bisogno di denaro per appianare questioni legali. Poi un 71enne - arrestato oggi - passava a domicilio per ritirare le somme

I Carabinieri della Compagnia di Giugliano hanno dato esecuzione a una misura cautelare degli arresti domiciliari - emessa dal Gip del Tribunale di Napoli Nord - nei confronti di un 71enne napoletano accusato di truffa aggravata. 

Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Sant'Antimo graie all'ausilio delle immagini acquisite dai sistemi di videosorveglianza e dal tracciamento del localizzatore satellitare dell'automobile dell'indagato. 

Le vittime venivano contattate telefonicamente da una persona che si qualificava come figlio o nipote, e che sosteneva di avere bisogno di somme di denaro per risolvere questioni legali. A questo punto a casa delle vittime arrivava il 71enne, che si presentava come persona incaricata dal sedicente parente, e ritirava la somma. 

Secondo le ipotesi investigative l'uomo avrebbe sottratto, nei soli mesi estivi, in tre episodi avvenuti a Sant'Antimo, Melito e Villaricca, complessivi 5200 euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella Procura della Repubblica di Napoli Nord un gruppo di magistrati è impegnato proprio sul fenomeno delle sempre crescenti truffe ad anziani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv?

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • Fabio Fulco convola a nozze: l’attore di Un Posto al Sole sposerà Veronica

  • Il Coronavirus torna a far paura, due morti: il più giovane aveva 45 anni

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

  • Carabiniere aggredito, quattro arresti: fermato anche l'uomo che gli ha rubato il borsello mentre era a terra

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento