La truffa del viadotto: il sorpasso, poi il lancio di un oggetto sulla fiancata dell'auto

Numerose le segnalazioni sui social negli ultimi giorni per tentativi di truffa ai danni di malcapitati automobilisti che percorrono il viadotto San Marco

Auto (immagini di repertorio)

Sono numerose le segnalazioni sui social e le raccomandazioni agli automobilisti nel prestare grande attenzione alla cosiddetta "truffa del viadotto". E' quanto si starebbe verificando negli ultimi giorni sul viadotto San Marco, nel tratto tra Sorrento e Castellammare.

Tra le pagine Facebook più attive nella segnalazione della truffa "Sorrento E Dintorni": "Numerose sono le segnalazioni pervenuteci dagli automobilisti che percorrono il viadotto San Marco. In questi giorni è in atto un tentativo di truffa ben architettato. Il funzionamento è semplice. Da un’auto che marcia più lentamente di voi e che vi agevola il sorpasso, viene lanciato qualcosa che arriva sulla fiancata della vostra auto e fa del rumore più o meno percettibile".

"Successivamente - si legge ancora sulla pagina "Sorrento E Dintorni" - l’auto dei truffatori inizia a seguirvi strombazzando, chiedendovi di accostare per constatare il danno arrecato che in genere è un graffio sulla fiancata. Viene quindi richiesto al malcapitato il risarcimento del danno in contanti (si parte da 300 euro ma si può chiudere anche per molto meno) per evitare il Cid. Prestate quindi la massima attenzione e nel caso siate vittime della truffa, chiamate la polizia e dite di non avere con voi il portafoglio. In questo caso i truffatori fuggono a gambe levate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento