Cronaca

Bologna, acquistavano con documenti falsi telefoni per poi rivenderli a Napoli

I due, 29 e 21 anni, napoletani, avevano sovrapposto le loro foto a documenti di altre persone: con questo stratagemma avevano già acquistato diversi telefoni da rivendere a Napoli

Due napoletani, di 29 e 21 anni, sono stati arrestati a Bologna da agenti della Polizia Ferroviaria - squadra di Polizia Giudiziaria: i due sono accusati di truffa in concorso, tentata truffa in concorso continuata e possesso di documenti falsi. L'indagine nasce dalla truffa tentata venerdì scorso, quando i due hanno provato a comprare un telefono in un negozio in via Zanardi, con documenti falsi che erano stati notati dall'esercente. 

Leggi la notizia su BolognaToday

I due erano stati poi intercettati nei pressi di un centro commerciale, dove stavano finalizzando l'acquisto di un telefono con documenti falsi: dalla perquisizione emergevano documenti falsi in possesso di entrambi, intestati a diverse persone ma con le fotografie dei due giovani napoletani. I due hanno ammesso di voler acquistare telefoni con documenti falsi per poi rivenderli a Napoli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna, acquistavano con documenti falsi telefoni per poi rivenderli a Napoli

NapoliToday è in caricamento