"Sono una dipendente Lottomatica": truffatrice fa accreditare 8mila euro ai suoi complici

Per il reato subito da un 55enne titolare di una ricevitoria sono stati denunciati tre giovanissimi napoletani. Si cerca ancora la donna

(foto di repertorio)

Ammonta a circa 8mila la truffa architettata da tre giovani napoletani e una donna (ancora non identificata) ai danni di un 55enne titolare di una ricevitoria a Montecchio Maggiore (Reggio Emilia). L'uomo era nel suo bar ricevitoria quando è stato contattato da una donna che si è spacciata per dipendente del circuito Lottomatica e ha convinto l'uomo a effettuare 8 ricariche su tre differenti carte postepay, per un totale di circa 8mila euro. Il motivo - parso plausibile alla vittima - era un controllo in tempo reale dei flussi. 

Per la truffa i carabinieri della stazione di Montecchio Emilia hanno denunciato alla Procura della Repubblica press il tribunale di Reggio Emilia un 21enne di Acerra (NA), un 19enne di Somma Vesuviana (NA) e un 20enne di Marigliano (NA) per il reato di concorso in truffa. I tre sono stati individuati dai militari campani. Si cerca ancora ala donna, che potrebbe essere una conoscente dei tre - e nella cerchia dei tre si indaga, appunto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 gennaio (giorno per giorno)

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento