"Vuoi lavorare? Paga 15mila euro": la truffa scoperta da Striscia a Pozzuoli

Braccato dall'inviato di Striscia, Luca Abete, il truffatore ha anche inscenato una caduta facendosi trasportare dall'ambulanza in ospedale

Luca Abete e il pizzo per lavorare

La piaga della disoccupazione attanaglia la Campania e c'è chi è pronto ad approfittarsi di gente disperata disposta a pagare pur di lavorare.

"A Pozzuoli c'è chi offre posti di lavoro chiedendo soldi in cambio, tra i 5mila e i 15mila euro e il vero dramma è che queste opportunità lavorative sono fasulle. Questa persona che dice di gestire un'azienda che realizza cavi sottomarini intasca i soldi della povera gente che chiede lavoro, ma il lavoro non c'è", denuncia una truffata all'inviato di Luca Abete di Striscia la Notizia.

Pare che i truffati caduti nella rete del sedicente imprenditore, che promette posti di lavoro a tempo indeterminato nella sua azienda, che a suo dire è quotata in borsa e vanta commissioni da emiri arabi, siano una cinquantina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Braccato da Abete, il truffatore ha anche inscenato una caduta facendosi trasportare dall'ambulanza in ospedale. Da lì però è stato prelevato dagli agenti e interrogato sulla questione del pizzo in cambio del lavoro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento