menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi truffa alle assicurazioni per 400mila euro: denunciate 59 persone

Le indagini hanno mosso i primi passi a seguito di incidenti stradali sospetti avvenuti tra il 2010 e il 2011. Un medico "l'uomo-chiave"

I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno denunciato all’autorità giudiziaria 59 persone resesi responsabili di truffe ai danni di compagnie assicurative: sono 53 finte vittime, 3 avvocati e 3 consulenti assicurativi.

Le indagini hanno mosso i primi passi a seguito di incidenti stradali sospetti avvenuti tra il 2010 e il 2011. Alcuni avvocati napoletani, consulenti assicurativi e medici avevano tessuto una lucrosa rete di complicità per creare finti sinistri stradali con feriti e spillare grandi risarcimenti. L’uomo-chiave era un medico, nel frattempo deceduto, all’epoca dei fatti in servizio presso uno dei principali ospedali della città, che attestava l’esistenza nelle finte vittime di patologie e traumi conseguenti ai sinistri. In altri casi la documentazione medica era relativa ad accessi fasulli in pronto soccorso oppure a esami, soprattutto radiografie e lastre eseguite in ospedale, ma ad altri pazienti ignari.

La documentazione falsa veniva alla fine presentata alle compagnie assicurative per avviare le pratiche di risarcimento. Emblematico il caso di un finto incidente tra un avvocato e suo fratello che risultava essere la vittima. Sono stati scoperti in totale 47 finti incidenti.

Le compagnie assicurative hanno liquidato alle parti, per i danni materiali e fisici, oltre 400.000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento