Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Truffe alle assicurazioni: un avvocato e un giudice coinvolti

La polizia ha arrestato 10 persone per associazione a delinquere. Chiedevano risarcimenti per sinistri mai avvenuti

 

La Polizia Stradale di Roma, coadiuvata sul territorio dalla Polizia Stradale di Napoli, ha eseguito 10 ordinanze di custodia cautelare per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa alle assicurazioni e connessi reati contro la fede pubblica e la pubblica amministrazione. Inoltre, sono state denunciate in stato di libertà altre 14 persone. Parte proprio dalle denunce, presentate dalle Compagnie di assicurazione e dal Fondo di garanzia per le vittime della strada, l’indagine sviluppata, in prima battuta, dalla Procura della Repubblica di Napoli e successivamente dalla Procura della Repubblica capitolina, alla quale il fascicolo è stato trasferito per competenza, in quanto coinvolto un Giudice di Pace del mandamento di Sant’Anastasia.

Scoperto un vero e proprio ”sistema”, volto a trarre ingenti profitti da incidenti stradali mai avvenuti, costruiti “ad arte” da una organizzazione a delinquere specializzata e ramificata nel territorio campano. Il protagonista principale era un esperto avvocato del Foro di Avellino. La finta vittima, dopo aver conferito il mandato all’avvocato, veniva contattata da altri membri dell’organizzazione per essere accompagnata presso strutture sanitarie pubbliche, ove il medico compiacente stilava certificati che attestavano conseguenze traumatiche, post incidente, inesistenti.

Tutti i componenti dell’organizzazione, tra cui risulteebbe anche un Giudice di pace, erano retribuiti secondo il livello funzionale e la tipologia di prestazione svolta. In due anni di indagini sono stati riscontrate truffe per oltre 1,5 milioni di euro. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento