rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
L'arresto / Meta

Truffa del finto nipote a un'anziana quasi centenaria: scoperto

La donna gli aveva consegnato 2600 euro. Il 20enne è finito ai domiciliari

Questa mattina i carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno dato esecuzione a un'ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip di Torre Annunziata, su richiesta della procura locale, nei confronti di un 20enne napoletano, gravemente indiziato di aver commesso una truffa ai danni di una persona anziana a Meta. I fatti risalgono al mese di maggio dello scorso anno, quando la vittima, una signora quasi centenaria di Meta, era stata indotta a consegnare una cospicua somma di denaro ad un soggetto, presentatosi come un corriere incaricato di consegnarle un pacco.

La truffa per cui si procede era stata preceduta da una telefonata di una persona che si era spacciata per il nipote della vittima, che aveva persuaso quest'ultima a consegnare al finto corriere, giunto poco dopo a casa, la somma di euro 2.600 per il ritiro del pacco. La ricostruzione investigativa, fatta dai carabinieri della Stazione di Piano di Sorrento, dove l'anziana donna si era presentata in lacrime dopo aver subito la truffa, ha consentito, attraverso l'acquisizione di testimonianze e l'accurata analisi dei filmati dei sistemi di videosorveglianza, pubblici e privati, di raccogliere un grave quadro indiziario a carico dell'odierno arrestato. All'esito delle formalità di rito, l'indagato è stato tradotto presso il proprio domicilio dove è stato sottoposto agli arresti domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa del finto nipote a un'anziana quasi centenaria: scoperto

NapoliToday è in caricamento