In manette

Da Napoli ad Alliste per una truffa a un'anziana: due arresti

Utilizzata la tecnica del finto nipote

Da Napoli ad Alliste, in provincia di Lecce per truffare un'anziana: in carcere sono finiti un 22enne e un 32enne, entrambi del capoluogo campano. L'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del tribunale di Lecce è stata eseguita dai carabinieri della stazione di Alezio (Lecce) coadiuvati dai colleghi della stazione di Napoli Stella. La truffa risale allo scorso mese di maggio ad Alezio, ai danni di un'anziana aletina. Il provvedimento in esecuzione è frutto di un'attenta e scrupolosa attività info-investigativa condotta dai militari dell'Arma sin dal giorno dell'evento dopo che l'anziana è stata contattata sulla propria utenza telefonica.

In quell'occasione l'interlocutore, spacciandosi come nipote, invitava la donna a consegnare i suoi risparmi ad un "corriere" affinché il figlio venisse rilasciato da un arresto operato, per cause sconosciute, da non meglio precisati "carabinieri". Da lì a poco, presso l'abitazione della vecchietta, si è presentato il giovane corriere il quale, mediante artifizi e raggiri, riusciva a farsi consegnare denaro contante per una somma complessiva pari ad euro 220 circa e vari monili in oro per poi dileguarsi e raggiungere il complice. L'anziana ha raccontato tutto al figlio che ha immediatamente allertato i carabinieri. Determinante è stata l'analisi dei filmati di videosorveglianza delle telecamere presenti nella zona. I due indagati sono stati condotti nella Casa Circondariale "Giuseppe Salvia" di Napoli Poggioreale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Napoli ad Alliste per una truffa a un'anziana: due arresti
NapoliToday è in caricamento