rotate-mobile
Cronaca

Trenitalia: "Regionali in ritardo, la colpa è di chi non fa il biglietto"

Annunciati nuovi controlli. Più di 100 treni dall'inizio del 2015 sarebbero arrivati in ritardo a causa di chi, scoperto senza biglietto, si è rifiutato di mostrare i documenti

Oltre 100. A tanti ammontano, dall'inizio dell'anno, i treni regionali che in Campania hanno subito ritardi per il rifiuto - da parte di chi veniva scoperto senza biglietto - di mostrare i propri documenti di identità.

I dati sono stati diffusi da Trenitalia mediante una nota, che sottolinea come sia stata "intensificata l'azione di contrasto ai 'portoghesi'". L'ultimo episodio pochi giorni fa, quando un passeggero senza biglietto, contro cui Trenitalia sporgerà denuncia, è stato identificato dai Carabinieri e il treno è ripartito dopo 50 minuti.

La risposta di Trenitalia sarà "quanto mai forte. Nel solo mese di agosto la Direzione Regionale Campania, in collaborazione con Protezione Aziendale e Polizia Ferroviaria, ha intensificato i controlli antievasione sia in stazione che a bordo treno, controllando circa 6.000 persone ogni settimana e abbattendo il numero delle persone che tentano di salire sui treni senza biglietto dal 15% al 8%".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenitalia: "Regionali in ritardo, la colpa è di chi non fa il biglietto"

NapoliToday è in caricamento