menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stazione di Napoli Centrale

Stazione di Napoli Centrale

Treni Regionali Fs, è sempre più allarme sicurezza

I sindacati denunciano: "Viaggiatori e personale alla mercé di balordi che dettano legge sui convogli. Vendita abusiva di ogni sorta di merce e aggressioni anche fisiche al personale che tenta di ripristinare la legalità"

Allarme sicurezza sui treni regionali delle Ferrovie dello Stato. I sindacati denunciano che viaggiatori e personale "sono alla mercé di balordi che dettano legge sui convogli. Vendita abusiva di ogni sorta di merce e aggressioni anche fisiche al personale che tenta in ogni modo di ripristinare la legalità".

La denuncia arriva dalle principali sigle sindacali che hanno inoltrato una lettera di protesta al presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, al prefetto di Napoli e a Trenitalia. Su determinate corse "imperversano individui dediti ai più diversi traffici in ragione dei quali importunano di continuo i Passeggeri cercando di vendere le più svariate merci. Il personale di bordo cercando di arginare il fenomeno, il quale ha ormai raggiunto livelli intollerabili, si espone quotidianamente a continue minacce e aggressioni", denunciano a gran voce, invocando "un intervento urgente da parte della società e di tutte le istituzioni coinvolte al fine di risolvere il problema e di rendere più sicuro il viaggio dei cittadini e il lavoro del personale viaggiante. Una situazione insostenibile rispetto alla quale le istituzioni, più volte sensibilizzate sulla questione, non hanno ancora affrontato la problematica".

Si dice preoccupato Alfonso Langella, segretario regionale della Filt Cisl. "Non vi è giorno in cui non si ricevono segnalazioni di tentativi di aggressione al personale ferroviario in tutte le province della Regione Campania. I lavoratori della Direzione Trasporto Regionale ora sono davvero stanchi e non ne possono più di essere continuo bersaglio di chiunque e questo senza alcun intervento da parte degli organi preposti alla sicurezza. Occorre forse un'aggressione mortale affinché il problema sia preso in debita considerazione? Se le istituzioni non accetteranno di incontrare a stretto giro i rappresentanti sindacali, sarà indetta una mobilitazione del personale e, nel contempo, si daranno disposizioni precise affinché lo stesso possa auto tutelarsi e provvedere all'incolumità propria e dei clienti trasportati, in presenza di situazioni e contesti che la mettano a rischio".


E ancora: "I treni sono diventati terra di nessuno e l'assenza di agenti e di polizia ferroviarie a cui il personale potrebbe richiedere aiuto non fa altro che acuire le conseguenze di un fenomeno dilagante". (Ansa)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento