Cronaca

Trasporti meno cari: biglietti scontati sulle tratte uniche

L'assessore Vetrella: "Dal 1 gennaio 2013, accanto ai normali biglietti integrati Unicocampania, nuovi titoli di viaggio validi solo sui mezzi delle singole aziende a un costo inferiore"

Autobus

L'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania Sergio Vetrella ha incontrato nei giorni scorsi i rappresentanti delle aziende di trasporto pubblico locale della Campania sul tema del sistema tariffario. L'assessore ha così proposto di introdurre dal 1 gennaio 2013 - accanto ai normali biglietti integrati "Unicocampania" che consentono l'utilizzo di più mezzi delle diverse società - nuovi titoli di viaggio validi solo sui mezzi delle singole aziende, scontati rispetto a quelli di Unicocampania. L'istituzione dei nuovi biglietti sarà stabilita nei dettagli da una delibera di giunta regionale.

"Ho voluto istituire questi nuovi biglietti - ha fatto sapere Vetrella - innanzitutto per venire incontro alle richieste di quei cittadini che si servono normalmente dei mezzi di una sola società, e che dunque non avevano interesse a pagare di più per ottenere un vantaggio - quello della tariffa integrata per l'utilizzo di due o più mezzi delle diverse aziende - di cui non beneficiavano. In più, questi nuovi ticket comporteranno notevoli vantaggi anche per le aziende che ne incasseranno integralmente i ricavi, e per la lotta all'evasione, in quanto saranno le stesse aziende ad avere maggior interesse a far pagare questi ticket e dunque a controllarli".

"Per chi invece vuole continuare ad usufruire di più mezzi di aziende diverse - continua l'assessore - resta in ogni caso la tariffa integrata Unicocampania. Questo fino all'istituzione del nuovo sistema che stiamo realizzando, e che prevede l'introduzione di 'smart card', ossia ticket elettronici 'intelligenti', validi per tutti i trasporti pubblici - compresi quelli marittimi finora ingiustamente esclusi dal sistema - oltre che utilizzabili per altri scopi come il pagamento di parcheggi, ingressi a musei, e così via. L'uso di queste card permetterà, attraverso un sistema informatico, di stabilire il reale numero di passeggeri per ogni azienda e quindi gli introiti effettivi, e di incentivare le società di trasporto a contrastare ancor più l'evasione".


Vetrella ha poi rassicurato: nessun aumento in vista "finché non saranno migliorate efficienza e qualità dei servizi di trasporto offerti e ridotti i livelli dell'evasione, e finché le aziende stesse non avranno sanato i gravi problemi economici e di gestione attuali. Questo è per me un punto fermo, che ritengo doveroso rispettare nei confronti dei cittadini che già sono costretti a subire disservizi di cui non hanno colpa, che sono stati provocati dalle passate amministrazioni, e che stiamo cercando di eliminare definitivamente con grandi sacrifici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti meno cari: biglietti scontati sulle tratte uniche

NapoliToday è in caricamento