menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Circumvesuviana

Circumvesuviana

Eav, dalla Regione 156 mln in 3 anni: "Obiettivo è efficienza senza debiti"

Il Governatore Caldoro: "I servizi di trasporto in Campania saranno efficienti e negli standard nazionali. Un trasporto efficiente che non produce debito per valorizzare le aziende e garantire i cittadini"

Trasporti, EAV: dalla Regione 156 milioni di euro in tre anni. Sono risorse che la Regione sta anticipando alla holding, nonostante i tagli statali. Di queste risorse 37 milioni sono stati concessi nel 2011, 45 l'anno scorso e 74 all'inizio del 2013 sui 200 del Fondo di sviluppo e coesione destinati a tale scopo, ma non ancora erogati dal Governo nazionale.

La riduzione dei costi per avvicinarsi agli standard nazionali, presupposto per l'approvazione di un piano di rientro, è pari a circa 34 milioni di euro alla fine del 2013. Una riduzione ottenuta anche grazie all'impegno delle parti sociali.

Diverse le misure adottate per presentare i piani di rientro in corso di approvazione, come la riduzione del 25% del personale dirigente e dipendente.

"Ora - ha dichiarato l'assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella - è necessario che il Governo intervenga subito per consentire l'utilizzazione anticipata delle risorse nazionali destinate al risanamento, in attesa che venga formalizzato l'accordo e che lo stesso venga recepito dalla Corte dei Conti, e per escludere queste somme dai limiti del patto di stabilità interno imposti alla Regione Campania, già assorbiti dal piano dei pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione con il decreto 35".

Quello che si sta portando avanti, come aggiunge Vetrella, è un lavoro teso a "salvaguardare il servizio di trasporto per i cittadini e i posti di lavoro dei dipendenti con una politica di rigore e di contenimento dei debiti". "Invertiamo completamente la rotta rispetto a quanto fatto dai governi di centrosinistra che hanno scaricato sulle spalle dei cittadini campani un debito enorme - prosegue Vetrella - Siamo certi che i sindacati, anziché acuire l'allarme sociale, lavoreranno per far comprendere fino in fondo le responsabilità, e daranno un contributo utile agli sforzi che stiamo realizzando".

"Grazie all'azione della Regione - dice l'amministratore unico di Eav Nello Polese - il Governo ha disposto con legge 134/2012 uno strumento che consente il risanamento e la stabilizzazione delle Aziende ed è possibile prevedere per esse un futuro di normalità". Polese chiede una "rapida approvazione del piano presentato nell'aprile 2013 pena il non raggiungimento degli obiettivi previsti, lo stesso piano prevede nell'anno corrente l'erogazione di 204 milioni di fondi Fas e l'integrazione del contratto di servizio".

"Superare l'emergenza, con un investimento in materiale rotabile, infrastrutture e tecnologie mai visto negli ultimi decenni - afferma il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro - I servizi di trasporto in Campania saranno efficienti e negli standard nazionali". ''Un trasporto efficiente che non produce debito - conclude - per valorizzare le aziende e garantire i cittadini''.
(ANSA)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento