Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Genitori di bimbi trapiantati occupano il tetto del Monaldi: "Nostri figli abbandonati"

 

"Da qui non ci muoveremo finché la Regione non ci rassicurerà sul futuro dei nostri figli". E' cominciato poco dopo le 9, davanti all'ospedale Monaldi di Napoli, il sit in di protesta del Comitato genitori bambini trapiantati. Dito puntato contro l'abbassamento del livello di assistenza, culminato nella sospensione dei trapianti decretata da una commissione del Ministero della Salute lo scorso 31 gennaio. I genitori denunciano procedure poco chiare per l'assistenza post trapianto e la necessità di accollarsi viaggi e spese per portare i propri figli in attesa di un cuore fuori dalla Campania. Il Comitato ha occupato il tetto dell'Unità di Cardiochirurgia del Monaldi e, nonostante l'arrivo dei Pompieri, che hanno posizionato il telone di salvataggio nel piazzale dell'ospedale, non sembrano voler dismettere la protesta. Ai nostri microfoni raccontano le loro storie, sotrie di bimbi che non ce l'hanno fatta o di chi, ancora, oggi, lotta ogni giorno per sopravvivere.  

Dopo ore di occupazione, nel pomeriggio, al Comitato è stato assicurato che venerdì 28 aprile, alle 10, potranno incontrare il senatore Raffaele Calabrò, consulente alla Sanità dell'ex presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, firmatario della delibera di riorganizzazione contestata dai genitori. 

Potrebbe Interessarti

  • Tina Colombo rigoverna la cucina, Tony: "E' la mia Cenerentola"

  • Tina Colombo mostra il suo yacht ai fan: "Eccovi accontentati"

  • "Agostino 'o pazzo", il motociclista acrobatico che mise in scacco la polizia napoletana

  • Tony Colombo come una rockstar nella sua Palermo (VIDEO)

Torna su
NapoliToday è in caricamento