menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane trans brutalmente aggredita dal branco, scattano le indagini

Inseguita, offesa, spinta a terra e presa a calci soltanto perché transgender. Il video si è diffuso in rete. Il sindaco: "Vile aggressione"

Era un'aggressione di probabile matrice transfobica, quella avvenuta l'altra sera a Torre del Greco nel quartiere Leopardi. Una ragazza è stata inseguita, offesa, spinta a terra e presa a calci soltanto perché transgender, e qualcuno ha immortalato la scena - divenuta poi virale in rete - con uno smartphone.

il video dell'aggressione

La denuncia di Borrelli

"Il video sarebbe stato girato in via Nazionale a Torre del Greco - spiega il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Borrelli, che ha diffuso sui social network le immagini - dove si è consumata una vile aggressione, sembra di chiara matrice omofoba, ai danni di un indifeso che oltre ad essere stato rincorso e scaraventato al suolo è stato preso a calci da due squadristi codardi. La vittima ha provato a scappare e urlare ma è stato braccato e ha dovuto sottostare ai calci degli aggressori. Abbiamo provveduto a girare le immagini alle forze dell’ordine affinché procedano all’identificazione dei due vigliacchi, perché siano denunciati".

Le parole del sindaco Palomba

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba: "Personalmente ho appreso della vicenda solo attraverso i social. Noto che doveva essere tarda ora visto che la zona, seppur periferica, è comunque inserita in un contesto urbano assai popolato. Se i fatti denunciati si dovessero rivelare reali, non possiamo che condannare l’accaduto e auspicare l’identificazione degli autori di questa vile aggressione".

Arcigay Napoli: "La conosciamo, proviamo a contattarla"

Daniela Lourdes Falanga, presidente dell'Arcigay di Napoli, spiega: "Conosciamo la persona inseguita e presa a calci. Si tratta di una donna trans già supportata da Antinoo Arcigay Napoli e PRIDE Vesuvio Rainbow in diversi momenti. Stiamo in tutti i modi cercando di contattarla per mostrarle sempre vicinanza e aiuto. Ci impegneremo a darle il massimo sostegno".

Le indagini

La polizia ha avviato le indagini. Sono state recuperate le registrazioni riprese da telecamere di sorveglianza installate in zona. In particolare, si sta indagando su eventuali altri episodi di bullismo che avrebbero visto coinvolta la giovane vittima in passato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento