menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia sul traghetto: prima svolta nelle indagini

La caduta dell'auto sarebbe stata provocata dal mancato posizionamento della ringhiera di protezione

Potrebbe essere arrivata la prima svolta nelle indagini sulla morte di un uomo schiacciato da un'auto su un traghetto a Napoli. La procura di Napoli avrebbe già individuato la causa dell'incidente. Si tratterebbe, ed in questi casi il condizionale è obbligatorio, del mancato posizionamento della ringhiera protettiva che avrebbe evitato che l'auto, in manovra nel parcheggio del piano superiore del traghetto, cadesse nella stiva. A rivelarlo è un articolo de “Il Mattino” secondo cui la procura di Napoli avrebbe già iscritto nel registro degli indagati cinque membri dell'equipaggio.

Il guidatore dell'auto caduta, per omicidio colposo, mentre gli altri quattro sempre per omicidio colposo ma con l'aggravante di aver ignorato le norme sugli infortuni sui luoghi di lavoro. A condurre l'inchiesta sono i sostituti procuratori Michele Caroppoli e Lucio Giuliano, coordinati dall'aggiunto Giuseppe Lucantonio. La comunicazione di garanzia è arrivata per permettere ai periti di parte di assistere all'autopsia sul corpo del cittadino indonesiano ucciso sotto il peso della Citroen caduta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Attualità

Mina Settembre, è ancora un trionfo di ascolti per la serie "napoletana"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento