menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baby corrieri impegnati a trasportare la droga: arresti a Napoli e Caserta

Operazione dei carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli. Droga da Caivano ai punti di interesse dei malavitosi

Per trasportare e vendere la droga nelle province di Napoli e Caserta, venivano impiegati anche i bambini, per la loro capacità di passare maggiormente inosservati. E' quello che hanno appurato i carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli, che stanno eseguendo numerosi di arresti tra le province di Caserta e Napoli, in particolare nel Parco Verde di Caivano.

La droga partiva da Caivano e tramite i baby corrieri veniva trasportata nelle località di interesse dei malviventi per essere poi venduta.

L'ordinanza di custodia cautelare in carcere e gli arresti domiciliari sono stati emessi dal gip del Tribunale di Napoli. L'accusa per gli indagati è di associazione finalizzata al traffico di droga, in particolare cocaina, hashish e marijuana.

AGGIORNAMENTI - Forte tensione, davanti al comando provinciale dei carabinieri di Caserta, quando sono usciti dalla caserma gli arrestati nel maxi blitz antidroga. Alcuni familiari degli arrestati, provenienti dal Parco Verde di Caivano, hanno infatti iniziato a prendere a calci e pugni il cancello d'ingresso del comando scagliandosi contro carabinieri, giornalisti e fotografi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento