Cronaca

TPL : l’Usipe incontra l’assessore regionale Vetrella

“ sul tavolo , gestione dei verificatori , nuovi titoli di viaggio e linee degli autobus”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Si è svolto nella mattinata di venerdi 17 maggio, l'incontro tra l'Assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella e i vertici della Segreteria nazionale del comparto Trasporti pubblici dell'U.Si.Pe. ( Unione sindacale dei lavoratori edei pensionati) .

L' incontro, ha consentito ad U.Si.Pe. Tpl di esporre le problematiche e le soluzioni presenti nell'azienda di trasporto pubblico Ctp - anche all'Assessore Vetrella - dopo averlo fatto già qualche giorno prima con l'incontro con il Presidente della Ctp Ratto. In regione i delegati Usipe Tpl hanno discusso di argomenti delicati come l'Evasione totale dei titoli di viaggio, delle gare per l'assegnazione delle linee e piu in generale la situazione economica dell'azienda Ctp. L'assessore Vetrella punta il dito per quello che riguarda l'evasione dei titoli di viaggio su una gestione del tutto fallimentare del servizio di controllo proprio dopo che lo stesso Assessore ha a lungo voluto una delibera regionale sui titoli di viaggio aziendali, disattesa TOTALMENTE dalle aziende di trasporto compresa la Ctp. Nel merito il responsabile dei Trasporti della Regione Campania ci informa che ha previsto per le aziende rientranti nel sistema UnicoCampania, l'introduzione di nuovi titoli di viaggio integrati per singola azienda a tariffa ridotta rispetto alla attuale tariffa integrata UnicoCampania, mantenendo invariate le caratteristiche dei titoli in termini di durata e di tipologia di spostamenti. Inoltre, sempre l'Assessore Vetrella, sottolinea che ad oggi purtroppo sono constatare che mentre la Regione si è impegnata nel progettare ed approvare quanto dalle aziende richiesto in merito alla revisione del sistema tariffario, nella convinzione che tale strategia favorisse anche i cittadini, dall'altro lato le stesse aziende non hanno compiuto gli adempimenti in capo unicamente alla loro competenza affinché lo sforzo dell'Amministrazione potesse essere di fatto operativo in tempi brevi. Le aziende che hanno richiesto e condiviso questa nuova bigliettazione, non hanno rappresentato alcuna difficoltà di attuazione, né dopo il primo incontro, quello di agosto 2012, né dopo l'approvazione della delibera n. 611/2012. Esse dunque, per avendo ben chiaro l'obiettivo finale, dato che lo stesso nasce da loro precise istanze, sono state inerti e tale comportamento ha reso impossibile fino ad oggi l'avvio della nuova bigliettazione.In modo particolare mi riferisco al processo, che fa capo unicamente alla competenza delle aziende del consorzio Unicocampania, di modifica dell'art.4 del regolamento consortile, che vincola i partecipanti al divieto di bigliettazione aziendale.Mi domando allora - sempre Vetrella - perché le aziende coinvolte nel processo, mentre mi rappresentavano una loro precisa esigenza e partecipavano attivamente alla preparazione degli atti deliberativi, dall'altro lato non hanno provveduto a compiere gli adempimenti a loro carico.Ritengo tale inerzia un fatto gravissimo, poiché si ripercuote con effetti molto negativi direttamente sugli utenti, oltre a rallentare una precisa linea di azione politica dell'Amministrazione, impegnata a trovare le migliori soluzioni per agevolare i cittadini in un momento di crisi acuta. Ho fatto presente tutto ciò a quelle aziende consortili compresa la Ctp che hanno richiesto e condiviso il percorso della nuova bigliettazione e mi aspetto un'immediata risposta in termini concreti per dare finalmente avvio alla nuova bigliettazione. Per quello che riguarda l'assegnazione della gara per le linee, le stesse ci fa notare l'Assessore Vetrella , verrannò assegnate nel giugno prossimo e che ha già predisposto una comunicazione alla Direzione Ctp per un riepilogo dei beni, del materiale rotabile (autobus) e dei dipendenti in servizio. Infine l'On. Vetrella - sottolineano dall' Usipe - ci notiziava con una splendida novità: le linee date in appalto, verranno gestite direttamente dalla regione Campania onde evitare tutto questo scempio che da trent'anni il territorio è costretto a subire e i dipendenti a sopportare. L'Usipe Tpl - conclude la nota - non può che valutare positivamente l'esito dell'incontro svolto con l'Assessore regionale che ha continuato a dimostrare grande attenzione nei confronti delle problematiche sollevate dai lavoratori e proprio per tale motivo - U.Si.Pe. - si augura di poter sviluppare anche in futuro un rapporto di proficuo confronto, nell'interesse primario dei lavoratori e dell'utenza del trasporto pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TPL : l’Usipe incontra l’assessore regionale Vetrella

NapoliToday è in caricamento