menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Totò con i cani

Totò con i cani

Totò e il suo grande amore per i cani

Un passione profonda che indusse il Principe della Risata a rilevare un canile e trasformarlo in un centro di accoglienza per randagi moderno e dotato di tutte attrezzature

Che il grande Antonio de Curtis, fosse un uomo molto generoso, era cosa risaputa. E' noto che aiutasse spesso le persone in difficoltà, ma la sua enorme generosità era spesso riversa anche in favore degli animali, in particolare dei cani. Il Principe della Risata, infatti, amava moltissimo i cani (dei quali diceva "sono a metà strada tra gli angeli e i bambini"), tanto da decidere di acquistare, nella prima metà degli anni '60, un canile alle porte di Roma.

Come testimonia un'intervista rilasciata al programma Rai "Controfagotto", Totò decise di acquistare questo rifugio e trasformarlo in un vero e proprio centro di accoglienza per oltre 150 randagi, moderno e attrezzatissimo per l'epoca, con cucce confortevoli, cucine, dotato anche di un sistema fognario e di un ambulatorio.

Il Principe della Risata si recava spesso a far visita al centro, gestendolo di fatto in prima persona, salvando i randagi da un sicuro triste destino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento