Cronaca

Coronavirus, Ascierto: "Il Tocilizumab ha ridotto la mortalità del 22%"

"Per essere efficace avrebbe dovuto ridurre il tasso di mortalità del 10 per cento", spiega il direttore dell'Unità Melanoma, Immunoterapia oncologica e Terapie innovative dell'Istituto nazionale tumori Irccs Fondazione Pascale

Buone notizie dalla sperimentazione del Tocilizumab sui pazienti affetti da Covid-19. A rendere noti i risultati è lo stesso professor Paolo Ascierto, direttore dell'Unità Melanoma, Immunoterapia oncologica e Terapie innovative dell'Istituto nazionale tumori Irccs Fondazione Pascale di Napoli, in audizione in commissione Affari sociali della Camera sulla sperimentazione con plasma per pazienti Covid-19.

"Il Tocilizumab è molto conosciuto tra gli ematologi. All'inizio della pandemia abbiamo contattato alcuni colleghi cinesi, ci hanno detto che l'avevano sperimentato su venti persone e che stava dando risultati positivi. Abbiamo quindi riunito una task force di infettivologi e abbiamo deciso di utilizzarlo sui pazienti con distress respiratorio anche nel nostro Istituto. I primi trattamenti con Tocilizumab hanno dato un risultato importante perciò abbiamo avviato uno studio clinico che si è concluso in 10 giorni. Per essere efficace avrebbe dovuto ridurre il tasso di mortalità del 10 per cento. Lo ha ridotto del 22 per cento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Ascierto: "Il Tocilizumab ha ridotto la mortalità del 22%"

NapoliToday è in caricamento