rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Mugnano di napoli

Tiziana Cantone, la madre alle Iene: "Ancora non conosco il colpevole"

"C'è stata una escalation di violenze verbali, stalking. Io lo chiamo femminicidio virtuale. L'hanno pure minacciata di morte, non usciva di casa se non con me"

"Sono passati due anni e io ancora non so chi sia il colpevole": così la madre di Tiziana Cantone, intervistata a Le Iene. La ragazza di 31 anni di Mugnano si tolse la vita lo settembre scorso dopo la diffusione in rete di alcuni suoi video hard. "Non si cerca un capro espiatorio, ma sapere chi ha divulgato in rete questo video. Ancora una volta mia figlia non ha avuto giustizia prima e rischia e di non averla neanche adesso".

La donna ha ricordato i momenti in cui uscì il primo video. Tiziana e il fidanzato andarono a rassicurarla. "Era sempre lui a parlare, mi diceva che era un fotomontaggio e che avrebbe scoperto chi era il responsabile. Io volevo che Tiziana tornasse a casa, tante persone mi segnalavano altri video, altre foto, parodie di questa gente che non ha un cuore". Una diffusione virale che ha distrutto la ragazza. "Mia figlia era una ragazza molto educata, aveva fatto danza classica, ginnastica artistica, pianoforte. È stata sempre una tipa riservata, non aveva mai amato i social più di tanto. Mettiamoci nei panni di una ragazza che vede uscire questi video. Quei filmati non erano porno, erano scene intime, tante persone hanno della fantasie sessuali. Sella mia intimità posso fare quello che voglio. C'è stata una escalation di violenze verbali, stalking e violazione di privacy. Io lo chiamo femminicidio virtuale. L'hanno pure minacciata di morte, non usciva di casa se non con me".

Tiziana aveva provato il suicidio già due volte: "Era andata in analisi, faceva delle cure antidepressive, non mangiava. Il colpo di grazie l'ha dato il giudice condannando mia figlia a pagare le spese legali di 20mila euro". Poi la tragedia."Mia cognata mi telefonò e mi disse che Tiziana non si sentiva bene. Tornai a casa, vidi i carabinieri e capii tutto. Mi manca tanto, la sera vado a dormire sempre con il vestito che metteva sempre ultimamente. Al mattino non vorrei mai aprire gli occhi. Vorrei vederla comparire di nuovo sull'uscio della porta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiziana Cantone, la madre alle Iene: "Ancora non conosco il colpevole"

NapoliToday è in caricamento