rotate-mobile
Cronaca

Tifosi napoletani assaltano un pub a Londra: "Spranghe di ferro e nessuna pietà"

Un testimone: "All'inizio cantavano. Improvvisamente hanno fatto irruzione nel locale rompendo le vetrine e ferendo in testa un uomo che ha riportato 12 punti di sutura. Erano presenti anche dei bambini"

Una pessima figura quella di alcuni presunti tifosi del Napoli in occasione della trasferta di Londra tra l'altro poco fortunata: gli azzurri sono stati infatti sconfitti per due reti a zero dai Gunners. I tifosi avrebbe assaltato un pub, nei pressi dello stadio, aggredendo gli avventori del locale.

La notizia ha fatto il giro dei maggiori siti d'Oltremanica e in particolare è stata ripresa dal Mirror che ha raccolto la testimonianza dei titolari e dei camerieri del pub Piebury ancora sconvolti per l'accaduto.

"All'inizio cantavano - racconta un testimone oculare-  poi improvvisamente hanno colpito una persona fuori dal locale e hanno iniziato inspiegabilmente a rompere la vetrina del locale con spranghe di ferro ferendo poi in testa un uomo, Tim Garwood, che ha riportato 12 punti di sutura. C'erano cinquanta clienti nel pub ed erano presenti anche dei bambini, ma gli aggressori non hanno avuto alcuna pietà".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tifosi napoletani assaltano un pub a Londra: "Spranghe di ferro e nessuna pietà"

NapoliToday è in caricamento