rotate-mobile
Cronaca Fuorigrotta

Napoli-Genoa, aggrediti tifosi ospiti che viaggiavano a bordo di un minivan

Un 27enne è stato arrestato dalla polizia. I tifosi rossoblù erano stati anche derubati di tre magliette

Domenica pomeriggio, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura per l’ordine e la sicurezza pubblica nell'area dello stadio “Maradona”, al termine dell’incontro di calcio Napoli-Genoa gli agenti del commissariato San Paolo, nel transitare in via Morosini all'angolo con via Lepanto, hanno notato un gruppo di persone che, anche brandendo delle cinture, stavano colpendo con calci e pugni un minivan con a bordo tifosi della squadra ospite.  

I poliziotti hanno raggiunto e bloccato in via Lepanto uno degli assalitori e, grazie alle descrizioni fornite dalle vittime e alle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti presso lo stadio Maradona, hanno accertato che l’uomo, poco prima, in compagnia di altre persone aveva accerchiato il furgone con a bordo 9 tifosi genoani e, dopo averlo colpito con calci e pugni, aveva aperto la portiera estraendo le chiavi dal quadro di accensione e rapinato gli occupanti di tre maglie con i colori della squadra del Genoa.

L'uomo, un 27enne di Pompei con precedenti di polizia, è stato arrestato per rapina e possesso di materiale atto ad offendere in occasione di manifestazioni sportive e, nei suoi confronti, è stato altresì avviato il procedimento per l’emissione del DASPO.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli-Genoa, aggrediti tifosi ospiti che viaggiavano a bordo di un minivan

NapoliToday è in caricamento